18 Set 2014
settembre 18, 2014

CIMBA Maratona di beneficenza

Il Giornalino

 

Cimba

Paderno del Grappa, 12 giugno 2014

Come a NYC, la Maratona di Jesolo è di beneficenza.

Il Team Cimba corre la Mezza Maratona di Jesolo, raccoglie fondi per la Cooperativa Vallorgana Onlus, e batte tutti i record.

Il ricavato andrà a sostegno delle attività artigianali e artistiche degli ospiti della Cooperativa Vallorgana.

 

 Accade solo nelle maratone che si corrono nelle metropoli internazionali, come New York e Tokyo, dove gli atleti scelgono di trasformare la loro gara in un evento di beneficenza. È quanto ha fatto il Team Cimba, un gruppo di sette studenti ed insegnanti della business school di Paderno del Grappa. In Italia ancora l’usanza non è così diffusa, ma Angelo, Chris, Katiuscia, Kevin, Mattie, Nina e Chris hanno deciso di correre la “Moonlight half marathon” di Cavallino Jesolo, il 24 maggio scorso, per raccogliere fondi da destinare alla Cooperativa Vallorgana di Castelcucco (TV), dove gli stessi già prestano opera di volontariato.
La raccolta ha fruttato più del doppio del previsto, ben 2.305 dollari (1.800 euro) che sono stati interamente devoluti alla Onlus. In questi giorni la cifra è stata consegnata ai responsabili.
 «L’idea di “fare la differenza” in tutto ciò che si fa – racconta Kevin Zakorchemny, studente all’MBA di CIMBA, che viene da Philadelphia – sta alla base del concetto di leadership che si insegna al CIMBA, ed è anche l’obiettivo di questa cooperativa che aiuta adulti con disabilità a sviluppare i loro potenziali e le loro abilità, attraverso il lavoro manuale e artistico, e con attività di socializzazione. Abbiamo voluto sostenere la loro opera aprendo una raccolta fondi, in occasione della gara di Jesolo, secondo la tradizione, molto radicata negli Stati Uniti, del fundraising attraverso amici, parenti e business, chiamati a fare donazioni di beneficenza.»
 Lanciata la richiesta online, attraverso youcaring.com, la piattaforma di fundraising gratuita che permette di creare eventi per raccolta di offerte da parte di singoli, sono arrivate donazioni a distanza, da amici in tutto il mondo, accompagnate da frasi di incoraggiamento per i podisti. Donazioni da 25 o 50 dollari e altre segrete, e una donazione offline da parte di CIMBA, che aveva promesso di raddoppiare qualunque cifra avessero raccolto oline. Il Team ha raggiunto così la cifra di 2.305 dollari, pari a 1.800 Euro, superando di molto l’aspettativa dei 1,400 dollari che si era dato. Non è l’unico record battuto, dato che quasi tutti i partecipanti hanno anche registrato i loro record personali nella distanza dei 21 chilometri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *