09 Set 2014
settembre 9, 2014

Casa Amica

Il Giornalino

Casa Amica

 

finalmente un weekend fuori casa con gli amici

da Sabato pomeriggio ore 15.00 fino Domenica pomeriggio ore 18.00

Servizio di accoglienza programmata nei fine settimana rivolto a persone adulte con disabilità cognitiva dell’area asolano-pedemontana.

L’idea nasce e si sviluppa attraverso un gruppo di persone sensibili verso la disabilità e che condividono l’importanza  e la necessità di una risposta organizzata per il tempo libero dei disabili e per il sollievo alle loro famiglie.

Il Servizio ha trovato l’approvazione ed il sostegno del Servizio Disabilità Età Adulta dell’ Az. ULSS 8.

“Casa Amica” prende vita grazie alla disponibilità della struttura, sita in via Sant’Antonio 1, concessa in comodato dall’Amministrazione Comunale di Castelcucco e la gestione è affidata alla  Società Cooperativa Sociale Vallorgana ONLUS. Come da indicazioni regionali, trattasi di civile abitazione non soggetta a standards organizzativi e professionali. L’ambiente può accogliere  quattro disabili e due operatori, educatori quanto a posti letto. A questi spazi si aggiungono tutti quelli adeguati alle attività diurne.

Il servizio funziona dalle ore 15.00  del sabato alle ore 18.00 della domenica in tutti i fine settimana, escluso i casi di importanti festività e quindi programmato per 40 week-end. Le risorse economiche necessarie saranno erogate dall’Az. ULSS 8 d’intesa con la Conferenza dei Sindaci, oltre ai fondi previsti dalla normativa, contributi del territorio e donazioni delle famiglie dei disabili. Tutte le persone presenti al servizio hanno adeguata copertura assicurativa.

Casa Amica   riproduce, per quanto possibile, una situazione famigliare nella quale il ruolo educativo dei genitori è svolto da operatori ed educatori  professionali preparati e fortemente motivati, con il prezioso ed indispensabile supporto del volontariato. Trattandosi di un servizio per il fine settimana, ovviamente l’obiettivo principale è fare del tempo libero un’occasione per rilassarsi e divertirsi con gli amici. Non meno importanti lo sviluppo dell’autonomia personale, la partecipazione-integrazione, far ritrovare spazi alla coppia-famiglia, diminuire, attraverso il distacco graduale, l’ansia del “dopo di noi” delle famiglie.

Individuati gli utenti che vivranno l’esperienza del “fine settimana” i responsabili del Servizio assegnano il servizio al gruppo di operatori, educatori ritenuto più idoneo (per conoscenze specifiche sugli utenti, per la fiducia accordata dai famigliari, per “questione di feeling..”).

Per garantire la corretta gestione, l’equipe composta dal  Referente per il Servizio, coadiuvata da un educatore ed i referenti degli CEOD che aderiscono al progetto, hanno il compito di:

  • fissare le linee di indirizzo;
  • coordinare le attività e le presenze di utenti, operatori, educatori ed eventuali  volontari;
  • stilare il regolamento interno;
  • curare l’organizzazione della struttura;
  • controllare-verificare la qualità del Servizio ed il grado di soddisfacimento degli utenti e delle famiglie.

PROCEDURA PRE-ACCOGLIENZA:

  • Contatti/presentazioni tra operatori, educatori, famiglia, utente, ecosistema dell’utente;
  • Conoscenza dell’utente (comportamenti, abitudini, interessi…);
  • Conoscenza dell’ecosistema famiglia;
  • Conoscenza dell’ecosistema territorio;
  • Visita della struttura da parte dell’utente-famiglia;
  • Individuazione da parte dei responsabili del progetto degli utenti che utilizzeranno il servizio nel weekend;
  • Programmazione di massima del weekend (la programmazione effettiva sarà svolta con gli utenti in un momento successivo alla prima accoglienza).

 

ATTIVITA’ (con concetto ICF di partecipazione…):

  • Attività ludico-ricreative;
  • Attività di socializzazione all’interno della Struttura;
  • Attività di socializzazione sul Territorio-Comunità.
  • Attività di routine domestica.

ORGANIZZAZIONE WEEKEND:

Sabato ore 15.00: arrivo operatori, educatori e utenti (accompagnati dalle famiglie).

Di seguito:

  • Saluti e accoglienza
  • Orientamento dello svolgimento pomeridiano e serale
  • Sistemazione e personalizzazione dei locali
  • Spesa al Supermercato
  • Uscita per attività decisa nella programmazione pomeridiana
  • Attività serali: cena in pizzeria, uscite, intrattenimento…)
  • Igiene personale
  • Riposo notturno
  • Risveglio e prima colazione
  • Igiene personale
  • Uscita (uscite, visite, passeggiate o svolgimento attività varie…)
  • Ritiro pranzo
  • Igiene personale
  • Attività pomeridiane (incontro con amici, uscita, visite, intrattenimenti ecc.)
  • Conclusione del week-end
  • Rientro a casa…

VERIFICA: costante, con utenti, famiglie, operatori ed educatori.

Ente Gestore Soc. Cooperativa Sociale Vallorgana ONLUS

Referente del Servizio

Dr.ssa Morena Forner

Castelcucco, lì 8.9.2014