2021

1     CARTA DEI SERVIZI: cos’è, a cosa serve, i principi a cui si ispira. 2

2     I principi sull’erogazione dei servizi 2

2.1     Eguaglianza. 2

2.2     Imparzialità. 2

2.3     Continuità. 2

3     Diritto di scelta. 2

4     Diritto alla Privacy. 2

5     Partecipazione. 2

6     Efficienza ed efficacia. 3

7     Perché nasce la Cooperativa Sociale Vallorgana. 3

8     Destinatari del servizio. 3

9     Durata dell’accoglimento. 3

10       Obiettivi del Centro. 3

11       Sede, orario e ricettività. 4

12       Struttura organizzativa. 4

13       L’organigramma. 5

14       Il servizio. 6

14.1       La giornata tipo dell’utente. 6

14.2       Funzionamento del centro. 7

14.3       Garanzie sul servizio offerto. 8

14.4       Norme disciplinari 8

14.5       Dimissioni 8

14.6       Soddisfazione dell’utente. 8

14.7       Tutela dell’utente. 9

15       Validita’ e modalita’ di aggiornamento. 9

16       Integrazione alla Carta dei Servizi 9

1       CARTA DEI SERVIZI: cos’è, a cosa serve, i principi a cui si ispira

La carta dei servizi, come previsto dall’art. 13 della legge 328 del 8 novembre 2000, definisce i criteri per l’accesso ai servizi, le modalità del relativo funzionamento, le condizioni per facilitare le valutazioni da parte degli utenti.

 Di conseguenza questa direttiva ha lo scopo di:

  • tutelare i diritti degli utenti delle organizzazioni che erogano servizi alla persona;
  • promuovere la partecipazione attiva degli utenti stessi al fine di migliorare l’offerta delle prestazioni sul piano qualitativo e quantitativo.

La Carta dei Servizi porta a considerare gli utenti non come “oggetti” passivi del servizio, ma come “soggetti clienti” dotati di dignità, capacità e facoltà di scelta, con i quali è di fondamentale importanza l’instaurazione di un rapporto basato sulla trasparenza e sulla comunicazione.

La Carta dei Servizi coinvolge attivamente i tre principali soggetti che partecipano all’erogazione del servizio: gli utenti e le loro famiglie, la Cooperativa Vallorgana e l’Azienda U.L.S.S 2.

2       I principi sull’erogazione dei servizi

2.1      Eguaglianza

L’erogazione dei servizi è ispirata al principio di eguaglianza, per cui nessuna distinzione nell’erogazione del servizio può essere compiuta per motivi riguardanti sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche e forme di disabilità.

2.2      Imparzialità

Le modalità di erogazione del servizio e le relative norme nei confronti dell’utente sono ispirate a criteri di imparzialità, giustizia e obiettività.

2.3      Continuità

L’erogazione del servizio deve essere continua e regolare; gli eventuali casi di irregolarità o di interruzione del servizio devono venir giustificati e comunicati con adeguato anticipo, in modo da arrecare il minor disagio possibile agli utenti.

3       Diritto di scelta

Ove consentito dalla legislazione vigente, l’utente ha diritto di scegliere il soggetto erogatore del servizio, tra quelli distribuiti sul territorio.

4       Diritto alla Privacy

Fin dal primo contatto con la Cooperativa le informazioni e i dati riguardanti l’utente vengono tutelati dalla legge n° 196/2003 (privacy).

5       Partecipazione

La partecipazione dell’utenza alla elaborazione del servizio è garantita sia per tutelare il diritto alla corretta erogazione del servizio stesso, sia per promuovere il rapporto di collaborazione fra utenti e Cooperativa Vallorgana. L’utente o la famiglia, possono, dunque, formulare osservazioni, suggerimenti e reclami da utilizzare per il miglioramento continuo del servizio e ricevere in seguito un riscontro.

6       Efficienza ed efficacia

Il servizio è erogato in modo da garantire efficienza ed efficacia utilizzando in maniera ottimale le risorse disponibili allo scopo di soddisfare i bisogni e le necessità dell’utente.

7       Perché nasce la Cooperativa Sociale Vallorgana

La Società Cooperativa Sociale Vallorgana (CV) nasce nel 1991 su iniziativa dell’Associazione Genitori per l’Handicap dell’Asolano – Pedemontana con la fattiva collaborazione dell’allora U.L.S.S.13, per colmare un vuoto di strutture destinate ad accogliere disabili adulti che al termine del percorso scolastico non hanno i requisiti per un inserimento lavorativo in azienda.

Il progetto prevede un periodo di formazione per realizzare, ove possibile, l’inserimento lavorativo dei disabili in ambiente non protetto. In alternativa, di dare loro, comunque, una occupazione mirante a mantenere e sviluppare le capacità residue e le potenzialità individuali.

8       Destinatari del servizio

Il suo servizio è rivolto a disabili psicofisici in età post-scolare, destinati ad attività occupazionali e riabilitative (con difficoltà cognitive e di socializzazione) .

9       Durata dell’accoglimento

L’accoglimento può essere a carattere temporaneo, se si realizzano le condizioni per l’inserimento in azienda, di durata non determinabile se il disabile, e la famiglia, valutano la permanenza al centro la miglior risposta possibile alle loro attese.

10    Obiettivi del Centro

La Società Cooperativa Sociale Vallorgana è una struttura territoriale che considera i bisogni della persona disabile il motore della propria attività ed il radicamento nel territorio un fattore determinante per incidere sulla cultura della società locale.

Attraverso la gestione del Centro di Lavoro Guidato A.Serena, la Cooperativa intende proseguire nel lavoro che, consapevole dei limiti del disabile e rispettoso della sua dignità, ne favorisca:

  • la crescita/mantenimento dell’autonomia personale;
  • l’incremento/mantenimento delle abilità;
  • la realizzazione delle attitudini;
  • la crescita/mantenimento dell’autonomia e dell’autostima;
  • lo sviluppo/mantenimento delle relazioni sociali;
  • rallentare processi di regressione

Tutti elementi necessari ad ogni persona per raggiungere la miglior qualità di vita possibile.

11    Sede, orario e ricettività

Il Centro Lavoro Guidato è situato a Castelcucco (TV) in Via Sant’Antonio, 1 in uno stabile di proprietà del Comune di Castelcucco reso disponibile con una convenzione di comodato gratuito, situato in zona centrale e facilmente accessibile a tutti i servizi.

Indirizzi utili:

numero di Telefono: 0423 962033   –    563566

numero di Fax: 0423 306445

e-mail: amministrazione@cooperativavallorgana.it

e-mail: vallorgana@pec.it

L’orario di funzionamento è il seguente:

dalle ore 8 alle ore 16 dal lunedì a giovedì

dalle ore 8 alle ore 12 il venerdì

Il personale del Centro conclude l’attività il venerdì alle ore 14.

Il Centro ha una ricettività di 25 utenti ed è aperto per 227 giorni lavorativi all’anno.

Sono previsti periodi variabili di chiusura per le vacanze natalizie e per le vacanze estive.

E’ data possibilità sia agli utenti che agli operatori di programmare le ferie al di fuori di questi periodi garantendo comunque un’adeguata presenza di personale.

12    Struttura organizzativa

La Società Cooperativa Sociale Vallorgana è una società a responsabilità limitata è presieduta da un Consiglio di Amministrazione CDA composto da 11 persone eletto dall’Assemblea dei Soci all’interno del quale viene eletto un Presidente.

Il personale che opera presso Cooperativa Vallorgana soddisfa gli standard previsti dalle normative vigenti e riportati in convenzione.

13    L’organigramma

L’organigramma del Centro è il seguente:

Organigramma.JPG

14    Il servizio

Il Centro Lavoro Guidato prevede:

  • Attività occupazionali;
  • attività educative di gruppo e individuali;
  • attività riabilitative e motorie;
  • pranzo;
  • momenti di socializzazione;
  • attività ricreative esterne.

L’attività occupazionale, utilizzando il lavoro come strumento educativo, è organizzata in vari laboratori adeguatamente attrezzati.

Le commesse provengono da aziende del territorio a prezzi e standard qualitativi di mercato.

Devono essere

  • compatibili con le capacità manuali e cognitive degli utenti
  • di agevole movimentazione dei pezzi per consentire agli utenti la più ampia autonomia possibile.

L’organizzazione del lavoro, scomposto in fasi semplici ed in sequenza di fasi eseguibili dai disabili, prevede per ognuno l’acquisizione di competenze con grado progressivamente crescente di difficoltà fino a giungere, ove possibile, all’esecuzione del ciclo completo di lavorazione.

Al fine di non indurre saturazione, di variare le posture, di soddisfare il bisogno di sentirsi abili in lavorazioni diversificate, si effettua la rotazione degli utenti nell’esecuzione dei vari lavori.

Settimanalmente, e ogni qualvolta se ne ravvisi la necessità, tutta l’equipe di lavoro si riunisce per condividere sistematicamente informazioni ed esperienze utili a migliorare la qualità del servizio e alla verifica degli obiettivi individuali degli utenti.

14.1   La giornata tipo dell’utente

Il Centro è aperto per l’utenza dal lunedì al giovedì dalle ore 07.55 alle 16.10 il venerdì dalle 07.55 alle 12,00 con la seguente organizzazione giornaliera:

Fascia Gli orari sono diversi per cluster all’interno della stessa fascia Le attività sono divise per cluster, restano uguali per fascia
1 7.55 – 8.20 Arrivo, accoglienza e inizio attività lavorativa,
2 9.45 – 10.45 Pausa per merenda
3 10.10 -12.45 Attività lavorativa
4 11.45 -13.45 Pausa pranzo, attività ricreative e di socializzazione
5 13.30 – 16.10 Attività lavorativa
6 15.30 – 16.10 Riordino e rientro a casa

14.2   Funzionamento del centro

La Soc. Cooperativa Sociale Vallorgana dispone di laboratori attrezzati, esegue lavorazioni in proprio e per conto terzi:

  • assemblaggio di vari tipi di parti meccaniche in plastica;
  • confezione di teli per sala operatoria;
  • confezione di sacchi per sottovuoto;
  • confezione di sacchettini con viteria per fornelli a gas;
  • montaggio e confezione in sacchetti di dotazioni viterie con vari componenti;
  • assemblaggio per componenti arredo bagno.

Le commesse di lavoro hanno, alcune,  carattere continuativo, altre di durata variabile.

Gli utenti sono organizzati in gruppi la cui strutturazione  flessibile consente di:

  • adattare le scelte operative alle mutevoli situazioni, armonizzando così il più possibile necessità  individuali ed esigenze organizzative;
  • trovare risposte più aderenti ai bisogni;
  • fornire più ampie interrelazioni fra disabili, fra disabili ed operatori, fra operatori. 

La complessiva flessibilità di mansioni  e la continua interazione, oltre che favorire lo sviluppo individuale e le relazioni interne, si propongono anche di far sì che ogni utente concepisca il lavoro come un meccanismo unitario dove ogni componente può svolgere, in momenti diversi, compiti diversi, con ruoli simili o  differenti,  ma che necessita comunque di un funzionamento armonico di tutte le componenti per produrre un risultato efficace.

Il Centro dispone di attrezzatura propria per il confezionamento, il montaggio, la movimentazione delle merci e  macchine specifiche  per  automatizzare alcune fasi lavorative.

Esso propone altresì anche altre attività con finalità educativa, formativa, riabilitativa e socializzante :

  • collaborazione nel riordino e nella pulizia dell’ambiente;  
  • attività di cura della persona;
  • autocontrollo della dieta alimentare personale;
  • momenti di socializzazione;
  • lettura, scrittura e calcolo;
  • laboratori creativi;
  • laboratori ludico espressivi;
  • attività psicomotoria;
  • visite guidate nel territorio circostante;
  • visite ed incontri con scuole pubbliche e private del territorio;
  • laboratori ludico-espressivi;
  • promozione della partecipazione ad iniziative presenti nel territorio per il tempo libero;
  • soggiorni climatici;
  • partecipazione al Progetto Casa Amica.

14.3   Garanzie sul servizio offerto

La Cooperativa gestisce un Centro di Lavoro Guidato in convenzione con l’ULSS 2. Pertanto Il servizio viene erogato nel rispetto dei requisiti stabiliti dall’Ente e dalla presente “Carta dei Servizi”.

L’Ente Pubblico vigila sullo stato di attuazione del servizio affidato, in accordo a quanto stabilito nelle convenzioni, con particolare attenzione alla verifica del rispetto degli standard quali-quantitativi del servizio stesso.

L’efficacia e l’efficienza del servizio vengono garantite da una costante condivisione delle informazioni, attuata tramite riunioni d’equipe settimanali, nel corso delle quali vengono date indicazioni riguardanti gli utenti, gli obiettivi individuali (P.P.), i progetti educativi e gli obiettivi della struttura. Il tutto per assicurare un miglioramento continuo del servizio offerto.

Allo scopo di garantire la qualità del servizio la Cooperativa predispone annualmente un piano   annuale per la formazione permanente del personale.

14.4   Norme disciplinari

Tutti gli utenti ammessi in Cooperativa sono tenuti al rispetto delle norme disciplinari necessarie per il buon andamento dell’attività e precisamente:

  1. osservare con puntualità gli orari;
  2. mantenere un comportamento corretto e rispettoso verso i compagni, gli operatori ed i volontari che frequentano il Centro;
  3. osservare le indicazioni degli operatori relative alle mansioni giornaliere ed al metodo di lavoro;
  4. preavvisare telefonicamente eventuali assenze e compilare l’apposito modulo di giustificazione;
  5. presentare certificazione medica per assenze, causate da malattia, superiori a cinque giorni.

14.5   Dimissioni

L’eventuale dimissione di un utente, da parte del Centro, avviene solo per comprovate incompatibilità ambientali e/o persistenza di comportamenti non “assorbibili” dal contesto umano del Centro e/o inadeguatezze del Centro alle necessità dell’utente che possono trovare più adeguate risposte altrove.

14.6   Soddisfazione dell’utente

La Cooperativa effettua il monitoraggio della soddisfazione degli utenti attraverso:

  • questionari inviati alle famiglie e ai clienti conto terzi;
  • colloqui di gradimento con gli utenti;
  • incontri periodici con familiari ed utenti;
  • analisi delle presenze.

I risultati ottenuti vengono discussi ed analizzati dal personale della Cooperativa che li utilizza per attuare eventuali azioni di miglioramento.

La Cooperativa ha adottato delle procedure interne che garantiscono la registrazione e l’analisi di eventuali reclami da parte del Cliente – Utente al fine di garantire un servizio efficace ed efficiente.

14.7   Tutela dell’utente

La tutela dell’utente viene garantita e controllata da questi fattori:

  • mantenendo di un idoneo rapporto numerico operatori-utenti;
  • adeguando sistematicamente la struttura   alle norme di sicurezza;
  • curando la formazione sulle norme antincendio e di primo soccorso ;
  • attuando le norme HACCP per l’igiene alimentare;
  • garantendo la partecipazione dell’utente alle attività del Centro;
  • monitorando il grado di soddisfazione dell’utente e della famiglia.

15    Validita’ e modalita’ di aggiornamento

La presente Carta dei Servizi viene sottoposta annualmente alla verifica del  Riesame della Direzione che ne conferma la validità oppure predispone il suo aggiornamento.

16    Integrazione alla Carta dei Servizi

Considerate le “Linee di indirizzo Strutture residenziali e semiresidenziali” emanate il 22 giugno 2020 (D.G.R. (595/2020) dalla Giunta regionale del Veneto e validate dal Comitato tecnico scientifico regionale, sono state predisposte in Centro le modalità operative adeguate per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e salvaguardare la salute degli utenti nei confronti di possibili contagi, vedi allegato:

  • Piano organizzativo e delle attività
  • Integrazione al Piano organizzativo e delle attività

Data:  24.02.2021